Seguici su:

"Tutto ciò che succede nella vita, è un pretesto per vivere un vissuto"

Relazioni e Conflitti col Branco – quando gli equilibri cambiano

“Salve a tutti, io ho un problema con la migliore amica del mio ragazzo,da quando io e M. ci vediamo da 3 mesi circa, lei ha completamente cambiato atteggiamento nei nostri confronti.Quando ci vede anche con il nostro gruppo non ci saluta più fa battute provocatorie.Non so come gestirla, io sono indifferente però questa situazione mi sta logorando, sembra sempre che domini lei, che porti tutto il gruppo sempre dalla sua parte…nn so come comportarmi.” 

Questa è la classica situazione in cui l’equilibrio del branco è stato alterato da un elemento nuovo e destabilizzante. 

All’interno di una compagnia si vive come in un gruppo di animali, è bene rendersi conto dei rispettivi ruoli e dei presupposti per limitare attriti o situazioni spiacevoli. 

Ma vediamo meglio cosa è accaduto.


Prima di tutto considera che nessuno si comporta in modo antipatico se non c’è un conflitto di territorio in corso. 

Ti faccio un esempio. 
Hai presente quando c’è un gruppo di ragazze e una appare più attraente nei confronti dei ragazzi? 

Quasi sempre quella passa per antipatica o gatta morta o altro…semplicemente suscita repulsione nei confronti delle altre femmine perchè si porta via i riflettori. 

Quindi il conflitto di territorio è rappresentato dall’attenzione dei maschi. 

Spesso quelli che non ci piacciono sono proprio coloro che riescono meglio nelle cose che vorremmo anche noi, in cui abbiamo meno successo. 

Nel caso della tua storia è evidente che tu le porti via il compagno/amico. 

A questo punto mi sorge una domanda. 
Questa ragazza è fidanzata? 

Penso di no, perchè se lo fosse non vivrebbe così male la faccenda; se invece fosse fidanzata direi che il suo rapporto scricchiola o è solo di rappresentanza. 

Inoltre il conflitto di territorio e graduatoria nel branco, si riflette anche nel modo di comportarsi quando siete in gruppo. 

Se lei fa battute provocatorie, qual è lo scopo? 

Di solito servono ad alzare il proprio valore personale sgretolando la credibilità altrui. 

Se io ti faccio passare in cattiva luce è segno di autosvalutazione, perchè so di non poter competere oggettivamente, a meno che non cerchi di tirarti in basso degradandoti o ingigantendo un tuo difetto. 

L’effetto è quello che hai sotto gli occhi, il motivo è invece una questione di gerarchia. 

In natura le femmine hanno una classifica in relazione al capobranco, possono essere la prima donna e poi in sequenza la seconda, terza, quarta…ultima. 

Se lei ti sta tempestando di frecciatine è perchè implicitamente riconosce di avere uno status inferiore al tuo, quindi cerca di scavalcarti. 

Non serve che ti dica che scavalcarti significa raggiungere un valore più alto e ricevere più attenzioni dal tuo ragazzo. 

Questo non ha alcuna relazione con l’interesse che lui ha per lei, è semplicemente l’effetto che ottiene su questa donna per il fatto di essere se stesso. 

Ci sono più modi per intervenire. 

Il primo e più delicato sarebbe quello di parlarne col tuo ragazzo, facendogli presente che tu capisci la situazione, che prima forse aveva molto spazio per la sua amica, e che ti rendi conto che questo le suscita un po’ di gelosia…in modo che lui possa prendere provvedimenti con lei senza che vi scorniate davanti a lui. 

La seconda è il gioco pesante. 
Non serve demolire lei, si sente già inferiore. 

Dovresti imparare ad alzare ulteriormente il tuo livello in modo che non ci sia neanche da domandarsi chi ha più potere tra le due. 

Ricorda, chi si comporta da bambina alla lunga stufa e lascia una pessima impressione, ma questo non significa che dobbiamo subire tutto quello che ci propinano. 

Una tecnica molto efficace è quella di rigirare tutte le situazioni provocatorie a nostro vantaggio. Cavalcare l’onda dell’ironia funziona sempre. 

Chi se la prende viene percepito come immaturo, se poi reagisci male è ancora peggio, fai il suo gioco. 

Ma nessuno può impedirti di mantenere regalità ad ogni offesa e magari buttarla sul ridere. 

N.B. Un detto dice che ‘ai matti si da sempre ragione’…oppure ‘non parlare con un cretino, gli altri potrebbero non notare la differenza’. 

Tuttavia resta da dire un’altra cosa. 
Poichè si tratta di una situazione in cui sei coinvolta insieme al tuo ragazzo, ricorda che lui ha anche un dovere di responsabilità nel sostenerti socialmente. 

Se questa ragazza ti offende o ti tratta male, è compito suo difenderti e metterla al suo posto. Faglielo presente nel caso ce ne fosse bisogno. 

Se lui si dovesse trovare a dover scegliere tra te e la sua amica, dovresti vederla come ‘non ti sto chiedendo di scegliere, fai in modo che lei non si escluda da sola’. 

Se invece l’intero gruppo sta dalla parte di questa ragazza contro te e il tuo ragazzo, dovreste farvi una domanda tutti e due: 

“perchè state in un gruppo che vi manca di rispetto?” 
Tra amici ci si aiuta, se questo non avviene è perchè non siete amici. 

Questo argomento viene trattato nel corso “Regole nei Rapporti Umani” 

Condividi questo articolo su facebook e clicca ‘mi piace’ qui sotto

Richiedi Informazioni

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY