Seguici su:

"Tutto ciò che succede nella vita, è un pretesto per vivere un vissuto"

Il Successo dipende dalla Lettura dei Segnali

Oggi come non mai viviamo in una situazione caotica e difficile. 

Le problematiche vengono identificate sia a livello sociale che a livello economico, tuttavia entrambi i contesti sono appesantiti dalla stessa lacuna. 

La mancanza di consapevolezza di come ci si relaziona all’ambiente in termini di biologia, è la causa primaria della crisi personale e mondiale di questo periodo. 

Ecco perchè ho pensato di scrivere un articolo su come raggiungere il successo e che in buona parte sarà argomento del nuovo seminario “La Biologia del Denaro”


La ricerca fondamentale di cui parleremo è frutto dell’acume di un biologo di fama mondiale, Bruce Lipton (vedi la Biologia delle Credenze

In maniera molto schematica, Lipton riduce le occupazioni della cellula a due fasi distinte: 

1) la fase di crescita, in cui alcuni stimoli specifici inducono attrazione nella cellula, la quale si nutre e poi si sviluppa fino a riprodursi. 

2) la fase di paura, in cui altri stimoli spaventano la cellula e la fanno chiudere in se stessa per proteggersi da un pericolo, inibendo la crescita. 

Tutto quello che non è stimolante nè per la crescita nè per la paura, diventa stimolo neutro e non viene registrato. 

In questo breve resoconto c’è tutto quello di cui ci dobbiamo interessare per star bene nella nostra vita. 

Potete rendervi conto facilmente che esistono solo due categorie di esperienze significative per noi, quelle che ci danno un beneficio e quelle che ci danneggiano. 

Le altre infinite possibilità semplicemente non vengono da noi codificate e a livello psicologico è come se non esistessero. 

Facciamo un esempio pratico, diciamo che avete fame, quindi uno stimolo vi spingerà a ricercare del cibo. 

Ma che tipo di sostanza cercherete? 
Solamente qualcosa che il vostro cervello ed esperienza riconosce come nutrimento, il resto se fate caso non susciterà nulla in voi, nè interesse nè disinteresse. 

Per esempio se io conosco la pasta al forno e mi vedo passare un bel piatto sotto il naso, avrò forti possibilità di essere stimolato ed invogliato a mangiarne una porzione. 

Se invece mi facessero passare una specialità strana e insolita come il sushi…quando ancora non era così famoso, probabilmente non avrei nessun interesse perchè fuori dalle mie esperienze passate. 

Se invece mi trovo di fronte a del veleno, probabilmente mi sentirei in uno stato di repulsione e pericolo, come nel caso qualcuno vi proponesse di ingerire una sostanza che già conoscete e vi ha fatto male in passato. 

Ma perchè ho parlato di successo in relazione a questo meccanismo? 

Perchè anche nell’ambito lavorativo o di realizzazione personale, siamo soggetti a questo meccanismo. Solo che avremo a che fare con un’interazione anche di tipo sociale. 

Torno a ripetere, noi siamo in grado di indentificare solo qualcosa che conosciamo già e che risponda ai nostri gusti o alle nostre paure. Tutto il resto non esiste. 

Una delle difficoltà iniziali nella mia carriera era dovuta proprio al fatto che io mi accingevo ad intraprendere un lavoro che era molto diverso da quanto i miei amici e conoscenti conoscevano per esperienza personale. 

Non è un’attività da psicologo, è qualcosa di diverso e soprattutto usa strumenti differenti ed ottiene risultati che anche molti appassionati di crescita personale non comprendono immediatamente. 

L’immagine codificata dalla società è più o meno la seguente. 

Esistono delle persone sane ed altre malate. 
Le sane non hanno bisogno di nulla, le malate vanno a farsi curare…di conseguenza esistono varie tipologie di cura, efficaci o inutili ecc… 
Gli effetti sono solo sulla persona e non sull’ambiente o gli eventi, quindi se il problema è personale si può affrontare ma se è di tipo ambientale o casuale non si può fare nulla. 

A forza di aggiustamenti ho compreso che il mio prodotto si proponeva a risolvere il problema di una categoria che si considerava non bisognosa di aiuto, che credeva non ci fossero motivi per chiederne e che riteneva impossibile modificare gli ‘eventi’ e soprattutto riteneva che se una tale figura professionale esistesse dovesse per forza essere proveniente da un ambiente accademico o universitario. 

Così mi ritrovo a corrispondere al seguente identikit 
Un aiuto per le persone ‘sane’ cioè coloro che ritengono di non aver bisogno di aiuto (ma che vogliono migliorare in ogni caso i propri risultati). 
Mi occupo di tecniche che non vengono insegnate all’università (anche perchè non mi hanno ancora chiamato a farlo) quindi sono in larga parte ricerche personali. Causo una trasformazione degli ‘eventi’ intorno alla persona, cosa che normalmente è ritenuta impossibile, ma non lo è. 
Inoltre ci metto molto poco tempo, mentre di solito si ritiene che certi interventi richiedano anni se non tutta una vita. 

In altre parole sono un alieno, o meglio sono un insieme di stimoli potentissimi ed estremamente utili, diremmo il sogno di ogni individuo…ma non corrispondo alla normale stimolazione che ci si aspetterebbe. 

Ecco che la soluzione avviene come conseguenza di questa comprensione. Bisogna comprendere chi siamo noi per primi, quindi formare la nostra identità. 

Ed in seguito trovare persone a cui trasmetteremo per filo e per segno quello che noi siamo in grado di fare, in modo da corrispondere ai suoi personali bisogni e stimolando le sue antenne specifiche. 

Ecco che il successo si avvicina nel momento in cui invece di proporsi per quello che si è in una parola non comprensibile (counselor), si suddivide il tutto in singole particelle a seconda del problema che possiamo risolvere. 

Il problema da risolvere è lo stimolo di cui le cellule dell’altra persona vanno in cerca. 

Vediamo alcuni stimoli che posso affrontare. 

-Ti piacerebbe sentirti meno stressato? 
-Ti piacerebbe cambiare la situazione esterna in breve tempo? 
-Ti piacerebbe eliminare uno stato d’animo che ti infastidisce? 
-Ti piacerebbe sentirti meno in colpa? 
-Ti piacerebbe cancellare il senso di abbandono? 
-Ti piacerebbe migliorare il tuo rapporto col denaro? 
-Ti piacerebbe che le persone intorno ti mostrassero più interesse? 
-Ti piacerebbe trovare un equilibrio con i tuoi familiari? 
-Ti piacerebbe smettere di sentirti non rispettato dagli altri? 

Ognuno di questi esempi rappresenta un problema.
E come posso attirare la tua attenzione? 

Mostrandoti che più passa il tempo e più il mio stress personale si riduce, gli eventi intorno a me diventano maggiormente favorevoli in modo apparentemente casuale, elimino diversi punti deboli costantemente, non mi sento più in colpa se voglio farmi del bene, il senso di abbandono è stato letteralmente abbandonato, il denaro scorre in maniera costante e progressivamente maggiore nonostante il periodo in cui viviamo, gli amici e le persone intorno a me mi amano e divento sempre più popolare, la famiglia diventa sempre più un luogo dove rifugiarsi per stare bene insieme ma senza pretese e tensioni, l’opinione generale sul mio conto è in continua crescita. 

E tutto questo avviene per una semplice ed unica ragione. 
Da diversi anni mi occupo di lavorare su me stesso 
 attraverso un prodotto eccezionale 

si chiama ‘Biologia Karmica’ 
ed è un modo innovativo che uso personalmente per migliorare la mia vita. 

Vuoi farlo anche tu? 

Ognuno di noi ha un talento speciale nell’aiutare le persone. 
C’è chi è molto bravo con le mani, chi ha uno spirito di iniziativa, chi è motivante e chi sa organizzare un progetto in cui coinvolgere gli altri o nelle relazioni interpersonali. 

Tuttavia non sarà semplicemente per quello che sei che avrai successo, dipenderà soprattutto dalla tua capacità di leggere i segnali di bisogno che gli altri esprimono e trovare il modo di farti identificare come la soluzione del loro problema. 

Non è un caso che molti uomini di successo lo siano semplicemente manifestando soddisfazione per ciò che fanno e ciò che sono, senza costringere nessuno a comprare nulla da loro. 

Quando tu sei contento dei tuoi risultati, saranno gli altri a volere le stesse cose che possiedi e te lo chiederanno, perchè tu sei entrato nella frequenza in cui possiedi degli stimoli di nutrimento adeguati a quello che le loro cellule stanno cercando. 

Dunque il primo elemento fondamentale per avere successo nella vita è essere empatici con chi abbiamo di fronte. 

Nel corso “La Biologia del Denaro” parleremo proprio di come identificare i nostri punti di forza da dover esporre agli altri e renderci naturalmente attraenti nei loro confronti.

Richiedi Informazioni

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY