Seguici su:

"Tutto ciò che succede nella vita, è un pretesto per vivere un vissuto"

Dipendenze Affettive – come migliorare per evitarle definitivamente

“carissimo, la dipendenza affettiva è un mio problema. ho avuto relazioni in cui non era presente, ma almeno tre volte mi sono innamorata di persone con cui si è instaurata. Seppur molto diverse tra loro avevano una caratteristica comune: una vita più gratificante della mia e la capacità di usare i loro talenti, e frequentandoli non ho tirato fuori i miei. A livello cognitivo so tutto del meccanismo e ho cercato aiuto in molti modi, ma ci ricasco sempre. In pratica mi sento risucchiare tutta l’energia in un dare senza contropartita e pur accorgendomene, non riesco a interrompere la cosa. E il fatto è che ciclicamente incontro persone che mi riportano indietro. Ne entro come in una magia e mi sembra di crescere, poi inizia la frustrazione e il senso di non essere amata e l’uscita è dolorosissima. E nel frattempo il mio orticello così piccolo rispetto al loro mondo si esaurisce, le cose mie vanno tutte male. Mi sento anche stupida a continuare a cercare aiuto per questo problema che ormai mi sembra essere la mia identità.” 

La dipendenza affettiva può essere affrontata. Tuttavia occorre capirne le origini e distinguere diversi passaggi necessari. Vediamoli insieme. 


Prima di tutto ci tengo a dire che la tua domanda è veramente ricca di particolari, per cui la risposta sarà molto completa ma difficile da seguire se non si presta la massima attenzione. 

In primo luogo hai centrato subito uno degli elementi cardine nei rapporti più coinvolgenti. 

N.B. Le persone più attraenti hanno spesso una vita molto piena ed interessante. 

Questo indica il loro valore ed il fatto che sappiano far sentire bene chi sta nelle vicinanze. 

Troveresti interessante stare con qualcuno che non sa mai cosa fare nel tempo libero, che ha un lavoro poco entusiasmante, che è spento e conosce poca gente? 

Probabilmente no. 
Ecco perchè l’inverso è altrettanto affascinante per chiunque. 

Inoltre affermi che queste persone non avevano solamente una vita molto gratificante, ma anche più della tua. 

Questo è un altro elemento fondamentale, poichè noi siamo naturalmente attratti da qualcuno che abbia a disposizione delle risorse migliori delle nostre. 

Se io sono spiritoso, probabilmente sarò ben voluto da persone che amano essere allegri ma certamente sarò ancora più richiesto da chi è desideroso di essere di buon umore ma incapace di esserlo da solo. 

Dunque noi possiamo avere feeling con chi ha interessi o caratteristiche simili alle nostre, ma per essere attraenti dobbiamo manifestare qualità superiori alla media nel campo specifico. 

Se invece io sono una persona divertente ma meno delle persone con cui esco, probabilmente sarò visto come un contributo positivo al gruppo però non determinante. 

N.B. Quando le mie doti non sono superiori a quelle possedute da altri, non sarò mai attraente nei loro confronti. 

Vediamo meglio il significato di questo ‘dare senza contropartita’. 
Probabilmente è vero che ti poni in un atteggiamento di disponibilità, non è altrettanto sicuro che il tuo contributo sia irrinunciabile. Di conseguenza puoi anche dare all’infinito esaurendoti ma di fatto non ottieni ciò che desideri e in breve tempo il tuo dare si trasforma in un tentativo senza risultato di comprare l’approvazione dell’altro. 

Vedi, non sarà dando di più che farai cambiare idea alle persone. 
Dipende da quello che dai non da quanto. 

Se ciò che mi dai non è per me necessario, io non mi sentirò mai attratto da te. 

Il motivo è che io sto dando qualcosa che all’altro non interessa, o che l’altro ha già in maniera maggiore dunque non ha bisogno di me in entrambi i casi. 

Adesso vediamo il motivo di fondo per cui una persona dovrebbe vivere una dipendenza affettiva..”per il resto rimando agli articoli precedenti parte 1 e parte 2” 

Dipendenza indica sempre un grado di inferiorità nei confronti di qualcuno. 

Nel caso di una relazione amorosa non ha molto senso, perchè lo scopo è vivere allo stesso livello. Tuttavia qualcosa del genere accade frequentemente e come hai specificato ciò dipende dal fatto che cerchi persone di un livello superiore al tuo. 

Inoltre il vero problema è precedente. 

Com’è la tua vita a prescindere dalle relazioni amorose? 

Se vivi una vita piena di gratificazioni, non solo non rischi di essere affettivamente dipendente, ma addirittura scopri il piacere di stare bene con te stesso. 

Diciamo che è una linea lungo un continuum. 

Se non sono solido, tenderò a cercare appoggi esterni come in un rapporto amoroso. 

Di conseguenza prima di fare questo passo è bene costruire basi adeguate. Io consiglio di comprendere bene i processi del branco e della vera amicizia. Di questo parlo sempre nel corso “Regole nei Rapporti Umani”

Se imparo ad avere degli amici validi non ho più la smania di buttarmi in rapporti sbagliati ma mi consento di selezionare. 

Tuttavia anche le amicizie rischiano di diventare un appoggio se non sono in equilibrio con me stesso…di questo parlo invece nel seminario “Imparare ad Amare Se Stessi”

Il motivo per cui le tue cose personali cominciano ad andare male è che disperdi tutta la tua energia e concentrazione su un rapporto che non ti restituisce nulla in cambio. Anche questo argomento viene trattato da me nel corso “La Biologia del Denaro”

Come puoi intuire la casa va a poggiarsi sempre su delle fondamenta, se queste sono cedevoli l’intero edificio rischia di crollare. 

In tal senso diventa evidente come il destino di un rapporto abbia poco a che fare con la fortuna, se noi non siamo pronti possiamo solamente relazionarci con persone in difficoltà come noi. E se la persona è di un livello più alto non si sentirà coinvolto pienamente. 

Dunque possiamo dire che il problema non ha a che fare con una tua identità, quanto da una mancanza di direzione su come procedere da qui in avanti. 

La mia ricetta l’hai vista: si tratta di imparare ad essere in equilibrio anche da soli, per poi avere una bella vita ricca di interessi e passioni, oltre ad un lavoro gratificante. Da qui possiamo permetterci di avere delle amicizie splendide, e solo allora ci potremo rivolgere con cognizione di causa ad un rapporto amoroso serio. 

Un altro elemento curioso è che più si raggiunge equilibrio dentro noi stessi, più ti accorgi che le persone non ti attirano allo stesso modo. Chi prima sembrava una persona attraente improvvisamente perde di fascino perchè il tuo livello ormai è cresciuto. 

Potrebbe esserci un certo disorientamento ma anche una presa di coscienza del fatto che ora puoi avere di più senza scendere a compromessi. 

Condividi questo articolo su Facebook!

Richiedi Informazioni

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY